Sicurezza informatica aziendale: come scegliere il giusto professionista

Scegliere il giusto professionista per la sicurezza informatica della propria azienda è una delle azioni da portare avanti con la massima cura. Nell’era della comunicazione mediata e del continuo progresso informatico il personale addetto alla cyber security deve essere preparato, in continuo aggiornamento e in grado di trasmettere le proprie conoscenze anche ai colleghi.

Conoscere i rischi aziendali

La scelta dei professionisti che saranno a capo della sicurezza aziendale presuppone un’attenta analisi dei rischi, che naturalmente hanno radici e prospettive diverse, in base al settore commerciale al quale appartengono.

Non è un aspetto scontato, in quanto bisogna puntare alla “personalizzazione” dell’azione di difesa, perché sia quanto più efficace e impenetrabile possibile.

I rischi possono essere attuali e cambiare nel tempo, quindi è necessaria capacità visionaria, previsione e individuazione degli aspetti vulnerabili, a volte anche trascurati dell’apparato aziendale stesso.

La persona giusta nel settore della sicurezza informatica potrebbe non essere quella che tuttavia vanta un curriculum di tutto rispetto. L’obiettivo è individuare il soggetto o il gruppo che ha competenze approfondite nello specifico settore d’interesse.

Solo questo può garantire la capacità di pianificare per tempo in vista di eventuali minacce informatiche.

Il mondo del lavoro oggi corre veloce e ogni giorno possono crearsi le condizioni per danneggiare le aziende, soprattutto se si parla di accessi indesiderati, fino allo spionaggio industriale cibernetico. A tale proposito troverete in questo articolo un approfondimento sulla conoscenza dei rischi aziendali, essendo questo publicato da una azienda leader nella sicurezza informatica aziendale.

L’annuncio di lavoro

Riuscire a trovare un buon professionista nel mondo della sicurezza informatica affonda le radici nelle regole di comunicazione utilizzate nell’annuncio di lavoro.

Bisogna scegliere con oculatezza le stesse parole che i potenziali candidati andranno a leggere.

Richiedere competenze con specializzazioni troppo particolareggiate, anche accademiche, potrebbe far sfuggire chi, pur non possedendole, vanta invece una buona esperienza sul campo.

La strategia di ricerca giusta è inserire meno skill troppo specifiche e lasciare aperta la porta alla possibilità di conoscere qualcuno che fa al caso vostro. È necessario, in altre parole, invogliare i potenziali candidati a rispondere per poterne incontrare diversi e avere una buona rosa di scelta.

È bene ricordare che nel mondo della sicurezza informatica ci sono molti professionisti che si aspettano anche una certa remunerazione, in base a ciò che l’azienda sta cercando e gli chiede di realizzare. Un errore da non fare è quello di lasciarsi sfuggire un buon candidato pensando di contenere l’offerta, o di non gratificare a sufficienza il professionista.

Prima di parlare della questione economica, prendete visione degli stipendi o, al limite, confrontatevi con chi si è già trovato in questa situazione.

L’importanza della formazione del personale

La scelta del giusto professionista per la sicurezza informatica aziendale non può prescindere dal fatto che deve anche ricoprire in qualche modo il ruolo di tutor per il personale. I dipendenti, infatti, specie quelli con scarse nozioni, devono acquisire conoscenze in merito.

È importante che il suo lavoro non venga svolto in solitaria, pensando che possa realizzare tutto senza l’aiuto, l’appoggio o il confronto con gli altri colleghi.

Per ottenere un buon livello di sicurezza informatica è necessario che tutti siano resi partecipi delle strategie di sicurezza informatica adottate. Significa dare nozioni più o meno approfondite su come comportarsi, come comunicare o usare i vari dispositivi, anche quelli accessori ai computer.

La formazione costante sia per i dipendenti che per il professionista stesso è imprescindibile, perché è un mondo in continua evoluzione e richiede un alto livello di attenzione.

Per le aziende con budget limitato è possibile investire nella formazione, per creare un professionista della sicurezza informatica tra chi è già dipendente. Questo consentirà di integrare le pregresse conoscenze delle vulnerabilità della stessa azienda con quelle acquisite, ottenendo un risultato non trascurabile.

Sicurezza informatica aziendale: professionisti junior e senior

Il settore della sicurezza informatica attrae molto i più giovani, che sanno muoversi bene in tal senso e hanno acquisito una velocità sorprendente nelle nuove frontiere della cyber security.

Non trascurate quindi di interfacciarvi anche con candidati molto giovani, fino ad arrivare ai millenials, che magari non superano i 25 anni. Anche in giovane età potrebbero aver raggiunto un grado di preparazione tale da poter competere anche con professionisti già affermati e con una più lunga esperienza. In alternativa potrebbero affiancare questi ultimi, scambiandosi informazioni a vicenda.

In base alle esigenze per la sicurezza dei sistemi informatici aziendali può essere idoneo, dunque, sia un professionista junior sia senior.

Hacker, virus, privacy

Sono questi i termini che allarmano le aziende perché la sicurezza informatica è sotto la continua minaccia degli hacker che, a vario titolo, puntano a violare o rubare dati sensibili che riguardano la privacy, anche privata.

Gli stessi hacker mirano anche a provocare un danno, con la creazione di virus potenzialmente distruttivi dei sistemi informatici, se non si ha una buon apparato di prevenzione e di difesa sempre attivo. Qui trovate un interessante articolo a riguardo pubblicato sulla sicurezza informatica aziendale.

Il responsabile aziendale della sicurezza informatica è quindi fondamentale per non incorrere in questi problemi assai seri.

Anche la prevenzione o l’eliminazione dei virus richiede approfondite conoscenze.

I virus sono in continua creazione ed evoluzione, tanto quanto i sistemi per fermarli.

Un esperto di sicurezza informatica provvede non solo a installare potenti antivirus a pagamento, ma nel caso ci sia stata una “contaminazione” dei sistemi informatici, deve avere le conoscenze e le capacità per neutralizzarla, prima che diventi deleteria per l’azienda.

Dopo la cernita dei candidati è bene dedicarsi anche alla ricerca di notizie online sul loro conto. Queste si possono trovare non solo sui siti dedicati, ma anche attraverso recensioni e opinioni sui lavori precedentemente svolti. Nel mondo del web questi professionisti, o aziende con gruppi di esperti in questo campo, solitamente tengono molto alla loro reputazione professionale online.

In questo modo potete carpire utili informazioni, per scegliere chi davvero può garantire la massima efficienza nella cyber security.

In questo articolo ci sono utili consigli anche nella scelta partner affidabili per la rimozione dei virus o per eliminarli dai propri pc.

A proposito di hacker, non è escluso che presenziando ai loro incontri, che si tengono anche online, non si possa trovare un professionista serio, che si discosta dalle pratiche tradizionali e vuole utilizzare le sue sopraffine abilità per scopi migliori.

Copyright Il mio Device 2020
Shale theme by Siteturner