Televisori smart TV da 32 pollici : Guida alla scelta

Di fronte a consumatori sempre più esigenti, moltissimi produttori hanno pensato bene di realizzare prodotti dotati di tecnologia altamente d’avanguardia in grado di offrire attraverso un unico articolo, funzioni e servizi fruibili attraverso Internet.

Uno dei prodotti che attualmente sta destando molto interesse tra i vari utenti è il televisore Smart TV.

Questo innovativo apparecchio permette di navigare su pagine web e social, fruire di servizi in streaming come Netflix o Prime Amazon Video, eseguire download di applicazioni e software. Quindi, si può facilmente intuire come questo dispositivo abbia tutti i requisiti di un computer ma si differenzia da esso per via del suo lato estetico.

Per chi è alla ricerca dunque, dei migliori televisori smart tv da 32 pollici,  ecco qui di seguito alcuni fattori da dover valutare, prima di fare un acquisto. A volte, per mancata conoscenza di informazioni si compra un prodotto credendolo migliore di un altro, poi col tempo si scopre di aver fatto un grave errore. Scegliere il miglior tv smart non è poi così semplice come si potrebbe pensare, ecco tutto ciò che bisogna sapere in merito.

Fattori da valutare 

  1. Tipologia dello schermo

Gli smart TV di base, restano dei televisori, ciò che cambia è la tecnologia che è stata messa in atto per costruire gli schermi.

Soprattutto quelli di di ultima generazione, offrono delle immagini molto dettagliate, anche se è doveroso sottolineare che una Smart Tv con una diagonale di 32 pollici economica riesce a garantire ugualmente un’ottima resa dal punto di vista qualitativo.

Che tipologia di schermo prediligere dunque, visto e considerato che in commercio ce ne sono di svariate tipologie? LCD, LED oppure è meglio il pannello OLED?

LCD e LED sono caratterizzati da pannelli a cristalli liquidi, ma si differenziano per la retroilluminazione impiegata. Infatti tra i due panelli sarebbe auspicabile focalizzare l’attenzione sul modello a Led per due semplici ragioni: consumi ridotti e visione ottimale delle immagini.

Da poco tempo a questa parte tuttavia, è stata integrata un’altra tecnologia innovativa che fa parte della famiglia delle smart TV LED: Quantum Dot. Per mezzo di questa nuova tecnologia è possibile beneficiare di una resa cromatica superiore alla media, oltre a valorizzare le immagini.

I pannelli OLED invece, sono caratterizzati da una tecnologia molto più superiore, posseggono una resa cromatica che va oltre ogni aspettativa, impossibile poterli comparare con altri presenti attualmente in commercio.

Questi pannelli però, sono impiegati nei modelli Smart TV di fascia alta, per cui, se il proprio budget è limitato occorre considerare le altre tipologie.

  1. Risoluzione dello schermo

Questo è un altro parametro da valutare. Se fino a qualche tempo fa non era preso in considerazione, oggi rappresenta una caratteristica imprescindibile che va valutata attentamente per poter beneficiare della massima qualità delle immagini.

Smart TV HD: la risoluzione è sui 1280×720 pixel. Tuttavia sconsigliamo di considerare questa tipologia di pannello soprattutto se l’intento è quello di riprodurre contenuti multimediali o film in alta definizione, perchè le immagini riprodotte non saranno di qualità.

Smart TV Full HD: la risoluzione si attesta su 1920×1080. E’ meglio partire da questo valore per poter godere di immagini di buona qualità. Se lo schermo non supera i 40 pollici, lo schermo Full HD può rappresentare un’ottima soluzione da considerare per fare un buon acquisto.

Smart TV UHD 4K: la risoluzione 4K o UHD è la migliore in assoluto in quanto è caratterizzata da un altissimo valore, il più alto attualmente sul mercato. Vanta una risoluzione 3840×2160 pixel.

La risoluzione 4k è quella maggiormente consigliata, perché rappresenta la soluzione migliore fino ad oggi.

Smart TV: ci sono altre caratteristiche da considerare?

Oltre a porre attenzione alla tipologia di schermo e alla risoluzione, ci sono altri piccoli elementi su cui è doveroso focalizzare l’attenzione:

  • Dimensioni: sono molteplici e partono da un minimo di 16 pollici fino a 60 pollici, ma ci sono alcuni modelli che vanno oltre tale soglia. In tal caso occorre considerare la dimensione della parete sulla quale andrà installato il televisore;
  • Audio: al giorno d’oggi grazie alla tecnologia sempre più avanzata, gli smart TV possono eseguire riproduzione audio non solo dalle casse integrate ma anche da periferiche audio esterne;
  • Sistema operativo: così come gli smartphone posseggono sistemi operativi diversi a seconda del produttore, anche per gli smart TV vige la stessa regola: in base al brand scelto, si può usufruire del sistema Android oppure Apple.

Buon acquisto a tutti!

Copyright Il mio Device 2020
Shale theme by Siteturner